MXGP, JASIKONIS TERZO IN LETTONIA!

08 maggio 2017

TEAM SUZUKI MXGP

Il settimo round della MXGP 2017 ha avuto luogo questo fine settimana sull'impegnativo tracciato lettone di Kegums, a circa 50 chilometri dalla capitale Riga. Privato dell'infortunato Kevin Strijbos, il team Suzuki World MXGP, ha schierato al via delle due manche il solo lituano Arminas Jasikonis, che ha però regalato al team belga, diretto dal dieci volte Campione del Mondo Stefan Everts, grandi soddisfazioni, portando a casa un hole-shot in gara due ed un terzo posto, sempre nella seconda frazione. Il Lituano è risultato particolarmente a suo agio sulla sabbia baltica ed ha saputo sfruttare al meglio la carica datagli dai suoi supporter venuti in massa dalla vicina Lituania, risultando in tutti i turni di prove e gare, uno dei piloti più veloci della compagine iridata. 

22 KEVIN STRIJBOS DNS
 

Kevin Strijbos non ha fatto il viaggio in Lettonia, perché sta ancora recuperando dall'operazione al gomito, fatta dopo essersi ritirato durante il Gran Premio di Valkenswaard a causa del troppo dolore. Fortunatamente giungono buone notizie, anche se non c'è ancora nessuna data prevista per il ritorno, ma la nota positiva è che l'infortunio sembra guarire bene. Strijbos  sulla catena di eventi ha dichiarato: "L'intervento chirurgico è andato bene ed il mio gesso è già stato rimosso venerdì, quindi prima del previsto. I medici hanno controllato ma tutto sembra a posto, quindi adesso posso cominciare a fare un po' di fisioterapia per rinforzare il gomito. Ora procediamo giorno per giorno e vediamo come va."

 


27 ARMINAS JASIKONIS DNF-3°
 

Arminas Jasikonis: "Oggi ho provato una sensazione meravigliosa. Nella prima manche ho fatto una buona partenza, ma qualcuno mi ha spinto da dietro alla prima curva, quindi sono andato un po' largo e ho perso alcune posizioni. Ho rimontato da circa decimo a settimo ed ho sentito che avrei potuto fare anche di più, ma poi la moto ha avuto alcuni problemi così mi sono dovuto ritirare ed è stato ovviamente deludente. Poi, nella seconda manche, ho avuto la sensazione che con la mia RM-Z450WS, avrei potuto fare un hole-shot e anche se alcune persone dicevano che era un giorno sfortunato, ho sentito davvero di poterlo fare in questa gara. Dopo l'holeshot ho condotto la gara per circa 10 minuti ed è stato incredibile davanti a tutti i lituani nel pubblico. È stato bello stare davanti e condurre una gara. Poi mi sono stancato un po' ma ho comunque terminato terzo. E' stato bellissimo. Devo ringraziare Stefan, e l'intera squadra di Suzuki World. È stato un inverno duro, ma abbiamo fatto passi enormi e questo top tre è una ricompensa per tutti coloro che hanno lavorato così duramente per questo. Grazie ancora a tutti coloro che hanno aiutato e tutti i miei fan per supportarmi ".

JTECH SUZUKI VALENTI

Continua la progressione di risultati del team JTech Valenti Suzuki, che privato del pilota in MX2, a causa dell'infortunio di Giuseppe Tropepe,  ha affrontato la trasferta baltica con i soli De Dycker in MXGP e Weckman in EMX125. Nella classe cadetta l'apprendistato del piccolo finlandese procede secondo i piani, mentre in MXGP cominciano ad arrivare segnali positivi dall'esperto Ken, che resta uno dei piloti di maggior esperienza di tutto il paddock. 
 

MXGP 9 KEN DE DYCKER 19°-18°
 

Fine settimana positivo per il gigante belga, che sulla sabbia lettone si trova a suo agio e ritrova buone sensazioni, lottando con gli avversari per le posizioni che contano. Dopo essersi qualificato ventiduesimo Ken è partito discretamente in entrambe le manche della domenica, lottando sempre per entrare nei quindici. La non ancora perfetta condizione fisica lo penalizza nel finale, facendogli perdere posizioni. De Dicker chiude comunque entrambe le frazioni a punti, portando a casa un ventunesimo posto finale e 3 punti iridati.


MX2 223 GIUSEPPE TROPEPE DNS
 

Ancora lontano dai campi di gara Giuseppe Tropepe, che dovrebbe tornare alle competizioni in occasione del prossimo GP di Germania tra 15 giorni.


EMX125 125 EMIL WECKMAN 24°

Ancora un punticino da mettere nel carniere per il giovanissimo Emil, che affronta quest'anno per la prima volta la serie europea riservata alle moto di cilindrata 125. Il finlandese con il prototipo Suzuki Valenti si è messo in mostra nella gara della last chance, centrando la qualifica grazie al secondo posto fatto segnare al sabato. Nella prima frazione Weckman non è riuscito ad entrare in zona punti, mentre in gara due è riuscito a chiudere in ventesima posizione, portando a casa il nono punto stagionale.


photo credits:  Davide Messora

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la funzionalità e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy
OK