LOMMEL: MXGP DEL BELGIO

06 agosto 2018

HONDA RED MOTO ASSOMOTOR

Da dieci anni Lommel è un classico appuntamento estivo con il Campionato del Mondo di Motocross. Quest'anno il quindicesimo round della MXGP è stato disputato sotto un sole brillante e caldo che ha reso le gare ancora più difficili di quanto non lo fossero già. La superficie sabbiosa e liscia della pista è stata distrutta gara dopo gara dai piloti e alla fine della giornata sembrava un campo bombardato. Con Arminas Jasikonis non ancora pronto per la gara, solo Petar Petrov è stato schierato nella classe MXGP. Il bulgaro è uno specialista della sabbia, ma dopo una sessione cronometrata molto positiva, conclusa al 14° posto, mostrando una buona velocità, ha concluso la gara di qualifica in diciottesima posizione. Domenica, in gara uno, Petar ha conquistato un punto, rimontando dopo un incidente nel primo giro e in gara 2 ha  concluso al 23° posto, dopo essere stato buttato a terra nel giro di apertura. In EMX250, il pilota francese Boisramè mantiene il tabella rossa sul suo CRF250 anche dopo due difficili prove. In gara uno era in testa dopo una partenza perfetta, ma poi è caduto tre volte, finendo sesto. Nella seconda manche è uscito dal cancello alla prima curva tra i primi cinque e dopo un altro incidente, è riuscito a recuperare dalla quindicesima all’ottava. Più difficile il weekend di Alberto Forato, che è stato abbastanza veloce nelle prove ma che ha poi faticato molto con le partenze ed è riuscito a conquistare solo un 15° e un 9° posto ed alcuni buoni punti. Il prossimo round della MXGP sarà ospitato sulla pista di Frauenfeld, 40 chilometri a nord di Zurigo, in Svizzera.

#27 ARMINAS JASIKONIS (DNS-DNS)
Purtroppo devo restare a riposo e non posso ancora riprendere gli allenamenti in moto, ma la buona notizia è che non mi devo operare. Venire qui e non poter correre non è facile ma ci tenevo a stare vicino alla mia squadra.

#152 PETAR PETROV (20-23)
Sfortunatamente questo fine settimana non è stato come me lo aspettavo e certamente non era quello che speravo. Mi sentivo come se avessi la velocità per essere tra i primi 10 ma non riuscivo ad averla  nelle gare. Sono caduto al primo giro nella prima gara e ho rimontato fino al 20° posto ma non mi sentivo a mio agio. Nella pausa abbiamo fatto alcuni buoni cambiamenti alla moto ed è andata molto meglio per la seconda gara. Sfortunatamente al primo giro, un altro pilota ha perso il controllo e mi ha fatto cadere mentre lo stavo superando. Sono andato in terra violentemente e poi un altro pilota mi ha colpito alla schiena. Quando mi sono alzato, ero molto lontano dal resto del gruppo, quindi mi sono messo a testa bassa e sono tornato al 23° posto. Non è quello che volevo ma i miei tempi erano buoni, quindi è un po’ positivo, è solo che pensavo davvero di poter essere tra i primi 10 questo weekend e ho avuto la velocità per farlo, ma senza fortuna.

#152 MATHYS BOISRAME (6-8)
Sono un po’ deluso dal weekend perché so di avere la velocità per ottenere risultati migliori. Stavo guidando molto bene nella prima manche, conducendo la gara sul mio CRF250R e mi sentivo a mio agio, ma era una pista difficile e non ero in grado di tenere il passo. È andata così anche nella seconda gara dove ero veloce ma un dove errore iniziale mi è costato molto. Sono felice di aver rimontato fino all'ottavo posto, soprattutto perché significava che ero in grado di mantenere la tabella rosso. Sono rimasti tre round e sono estremamente determinato a rimanere in cima a questo campionato EMX250 estremamente competitivo.

#152 ALBERTO FORATO (15-9)
Questo di Lommel è stato un weekend caldo e tosto, un altro brutto fine settimana come ne sono capitati troppi quest'anno. Ero quarto del mio gruppo nelle prove ma poi in gara uno sono partito male, attorno alla trentesima posizione ed ho finito quindicesimo. In gara due sono partito ventitreesimo ed ho chiuso al nono posto. Adesso lavoriamo per la prossima gara in Svizzera, dove speriamo di fare qualcosa di buono finalmente. 

TEAM TEAM LRT KTM

Il momento difficile della squadra belga continua anche nella gara di casa. Su quella che è considerata una delle piste preferite di Davy, c'erano molte aspettative, ma la fortuna non è della parte dell’olandese. Davy ha fatto segnare un buon decimo posto nelle prove libere e un tredicesimo nelle cronometrate ma poi una brutta caduta nel primo giro della gara di qualifica lo ha costretto al ritiro e a non gareggiare in entrambe le gare di domenica a causa del dolore alla spalla.

#46 DAVY POOTJES (DNS-DNS)


photo credits:  Lorenzo Resta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la funzionalità e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy
OK