"</div

VILLA LA ANGOSTURA: MXGP DI PATAGONIA

05 marzo 2018

HONDA RED MOTO ASSOMOTOR

È stato un weekend di duro lavoro per il team Honda Red Moto Assomotor in Argentina. La prima gara dell'anno ha visto per la prima volta i due nuovi piloti correre insieme. Arminas Jasikonis ha avuto un buon fine settimana, riportando a casa punti importanti e combattendo come lui sa, senza mai arrendersi. Per Petrov il debutto sul CRF 450 è stato un po' più difficile, ma dobbiamo considerare che il pilota bulgaro ha potuto allenarsi solo poche volte dopo l'infortunio che lo ha colpito all'inizio di febbraio. In ogni caso, la squadra ora torna in Europa, dove alcuni test e allenamenti daranno ai piloti la giusta fiducia per affrontare il secondo round della MXGP tra due settimane, sulla sabbia di Valkenswaard, in Olanda.


#27 ARMINAS JASIKONIS (15-14)


Non è stato un weekend facile questo, perché tutto era nuovo con la squadra e anche a causa dell'infortunio passato. Tutto doveva solo mettersi a posto rapidamente per questa prima gara. Non ho avuto alcuna pressione e non mi aspettavo nulla. Volevo solo tornare a correre senza incidenti e senza infortuni e alla fine è andato tutto bene. So che sto guidando solo al 60-70% quindi la velocità non c'è ma ora devo lavorare, un grande ringraziamento alla squadra per avermi aiutato in questa prima gara.


#152 PETAR PETROV (20-DNF)
 

È stato un fine settimana difficile, ma non mi aspettavo nient'altro che questo. Mi sono rotto la clavicola all'inizio di febbraio e non eravamo sicuri di poter disputare la gara perché 10 giorni fa la clavicola era ancora completamente rotta, quindi ho deciso di venire per vedere come mi sentivo con la moto e per fare un buon allenamento. Ho guidato solo 3 volte in Belgio su un terreno ghiacciato ed era ok ma qui è completamente diverso e il livello è molto alto. Nel complesso posso dire di essere soddisfatto del un punto che ho ottenuto nella prima manche, nella seconda ero troppo dolorante e ho dovuto ritirarmi. Sono sicuro che a casa mi sentirò meglio dopo che faremo dei buoni test. Era la mia prima gara da 9 mesi, ma sono contento perché ora so dove sono.


TEAM TEAM LRT KTM
 

Un buon debutto per il team LRT KTM nella stagione 2018. Davy Pootjes ha fatto bene in tutte le gare, rimanendo per lungo tempo nella top ten della gara di qualifica, combattendo nella prima manche dopo una partenza non perfetta e registrando un bellissimo hole-shot nella seconda manche. Il giovane olandese è stato in grado di guidare nella top 3 per un terzo della gara e solo un fastidioso indurimento degli avambracci lo ha messo fuori dalla top ten alla fine dei 30 minuti più due giri. Il prossimo appuntamento con la MX2 sarà ospitato in Olanda, paese d'origine del # 46. 


#46 DAVY POOTJES (14-19)


In realtà i risultati non erano quelli che volevo, ma la guida e la velocità erano abbastanza buone. Nella gara di qualifica sono arrivato dal 10° all'8° posto e alla fine mi si sono indurite le braccia e ho concluso 12°, ma la velocità era buona. Nella prima e nella seconda manche è successa la stessa storia, gli avambracci si sono induriti ed è il problema al momento, ma la velocità non lo è. Sono partito abbastanza bene e ho fatto l'hole-shot nella seconda manche, la moto va molto bene e poter correre nei primi dieci minuti nella top 3 è stata una cosa molto positiva. Negli ultimi anni sono stato spesso infortunato e questo è il motivo per cui ora sono un po' fuori dal ritmo della gara, ora continuiamo a crescere e ogni gara sarà migliore.

 

photo credits:  Lorenzo Resta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la funzionalità e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy
OK