"</div

MXGP SBARCA IN RUSSIA

02 maggio 2018

HONDA RED MOTO ASSOMOTOR

Il sesto round della MXGP 2018 è stato ospitato sulla pista di Orlyonok, 120 chilometri a sud della città di Krasnodar, affacciata sull'incantevole scenario del Mar Nero, sfondo ideale per gare spettacolari e combattute. I piloti del Team Honda Red Moto Assomotor, sono giunti in Russia decisi a far bene, continuando a mostrare progressi. Sul duro suolo russo, con temperature decisamente primaverili ed un sole già forte, Arminas Jasikonis ha centrato un decimo posto finale che lo colloca tra i migliori dieci piloti del mondiale più competitivo degli ultimi anni. Per il lettone si è trattato di un risultato incoraggiante in vista della prossima gara che si correrà tra 10 giorni in Lettonia. Bene anche Petar Petrov, che nonostante sia stato costretto al ritiro in gara due per noie tecniche, ha dimostrato di essere sulla buona strada per affacciarsi nella top 15. Nell'Europeo 250 si rivede nelle posizioni che contano, Alberto Forato: il veneto, lasciati alle spalle i guai che lo avevano afflitto ad inizio anno, ha disputato una bellissima gara, terminata per un soffio ai piedi del podio, con un promettente quarto posto finale. Più difficile la prova di Mathys Boisrame, che chiude nono assoluto un fine settimana difficile, nel quale è stato bersagliato dalla sfortuna.

#27 ARMINAS JASIKONIS (10-13)
 

E’ stato un fine settimana di alti e bassi per me qui in Russia. Ieri in prova le cose andavano bene ma poi si è rotto il freno anteriore nella gara di qualifica. Questo ha significato dover partire completamente all’esterno nelle due manche di gara perché sceglievo il cancello per ultimo. Sono riuscito a rimontare bene in gara uno, con alcuni giri veloci ed ero soddisfatto della mia velocità. In gara due, invece, ho avuto molte difficoltà. Non sono riuscito a passare un pilota, cosa che mi ha completamente rovinato il ritmo, privandomi della possibilità di passarlo. Ho chiuso con un 10° ed un 13° che in generale non è male ma ora devo assolutamente fare un passo in avanti.

#152 PETAR PETROV (17-24)

E’ stato un Gran Premio piuttosto positivo per noi e mi sentivo bene su questa pista. In gara uno, anche se ho avuto una pessima partenza, in ultima posizione a causa di un contatto con un avversario, sono riuscito a rimontare fino alla 15a posizione. Nel finale Nagl ed Anstie, che erano più veloci di me, mi hanno passato ed ho chiuso 17°. Certo, non sono contento della posizione ma sono soddisfatto della mia guida. In gara due sono partito di nuovo ultimo perché il cancello è rimbalzato battendo sulla ruota ma guidavo bene ed il gap con gli altri piloti si è ridotto in fretta, facendomi recuperare diverse posizioni. Purtroppo a 2/3 giri dalla fine, noie meccaniche mi hanno costretto al ritiro. Ora non vedo l’ora di andare in Lettonia, dove possiamo fare belle cose.

#303 ALBERTO FORATO (7-5)

Weekend russo abbastanza positivo, ora dopo aver risolto i problemi di inizio stagione mi sto riprendendo e sto tornando l’Alberto che mi piace essere. In prima manche ho fatto una partenza disastrosa, poi giravo forte ed ho rimontato fino alla settima posizione finale. In gara due sono partito meglio ma nel finale ho mollato un po' a causa di problemi alle braccia e mi sono accontentato del 5° posto, terminando la gara al 4° posto assoluto.

#172 MATHYS BOISRAME (8-13)

Non è stato un fine settimana particolarmente positivo, sono caduto spesso e sono stato bersagliato dalla sfortuna. In entrambe le partenze dei contatti mi hanno costretto a rimonte molto difficili su questa pista; ieri ho finito all’8° posto dopo essere partito ultimo ed essere caduto una seconda volta. Oggi sono caduto di nuovo in partenza, poi un sasso mi ha danneggiato gli occhiali e in queste condizioni non sono riuscito a fare meglio del 13° posto.

TEAM TEAM LRT KTM

Un Gran Premio piuttosto complicato per il Team LTR KTM quello appena trascorso in Russia. Sulla pista di Orlyonok Dany Pootjes ha faticato a trovare il giusto feeling con la superficie dura e scivolosa di un tracciato particolarmente insidioso e veloce. A complicare le cose ci si è messa la sfortuna, quando a seguito di un contatto con un avversario durante la manche di qualifica, si è danneggiato un radiatore della moto dell'olandese, costringendolo al ritiro e conseguentemente a partire dall'ultimo cancello nelle due manche di gara il giorno dopo. Ad ogni modo Davy porta a casa un 12° posto assoluto in condizioni non facili. In EMX250 buona la prova di Natanael che conquista 5 punti con il sedicesimo posto di gara uno. Meno bene la seconda prova, chiusa al 21° posto dopo una scivolata nell'ultimo giro, mentre era 15°.

#46 DAVY POOTJES (11-15)

Questa volta le cose non sono andate come speravamo, perché non mi sono sentito mai a mio agio su questa pista. Nella gara di qualifica stavo andando bene ma poi, in seguito ad un contatto con un avversario ho bucato un radiatore e sono stato costretto a fermarmi per non danneggiare la moto, così però sono dovuto partire dall’ultimo cancello nelle due manche. In gara uno sono rimontato da 16° a 11°, che va bene ma non sono comunque soddisfatto di come ho guidato. In gara due ho rimontato di nuovo da 15° a 11° ma sul finale sono caduto, retrocedendo alla 15a posizione. Era una pista difficile, sulla quale ho faticato molto ad ogni sessione di prove e di gara. Ad ogni modo le mie condizioni fisiche stanno migliorando e ora si va in Lettonia, dove ho conquistato il primo podio di manche della vita, cosa che mi rende piuttosto fiducioso.

#43 BRES NATANAEL (16-21)


In gara uno sono passato 25° al primo giro, ho rimontato fino al nono posto ma prima di fine gara sono caduto due volte ed ho chiuso 16°. In gara due sono partito intorno alla top 20, ho rimontato fino alla 12a posizione ma poi sono toccato con un doppiato e sono finito a terra, terminando 21°. In generale è comunque stato un buon fine settimana su una bella pista che mi da fiducia per il proseguo della stagione.

photo credits:  Lorenzo Resta

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la funzionalità e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy
OK