TEUTSCHENTHAL: GRAN PREMIO DI GERMANIA MXGP

22 maggio 2017

TEAM SUZUKI MXGP

Il tracciato tecnico ed impegnativo del Talkessel, nei pressi di Teutschenthal, ha accolto il circus della MXGP per il Gran Premio di Germania, ottava prova della serie iridata. Grande attesa per Arminas Jasikonis, che dopo aver centrato il terzo posto in gara due in Lettonia, era chiamato ad una prova di conferma ed aveva sulle spalle il peso dell'intera squadra di MXGP, vista l'assenza del compagno Strijbos, non ancora pronto per tornare in pista. Il forte lituano ha dato prova di costanza e su una pista resa difficile dalle abbondanti precipitazioni cadute sul circuito nella notte tra il venerdì ed il sabato, ha fatto vedere belle cose. Settimo assoluto nelle prove cronometrate Arminas si è qualificato per il Gran Premio con il nono posto nella gara del sabato ed  ha ottenuto un ottimo nono posto finale alla domenica, frutto dell'undicesima e della nona posizione nelle due manche. 
 

22 KEVIN STRIJBOS DNS
 

Assente per il secondo Gran Premio consecutivo, non è ancora stata comunicata la data presunta di rientro per Kevin Strijbos, operato al gomito dopo il Gran Premio di Valkenswaard.


27 ARMINAS JASIKONIS 11°-9°
 

Arminas Jasikonis: “Gara uno è andata piuttosto bene, non ho avuto una partenza buonissima ma avevo un buon feeling con la pista, cosa che mi ha permesso di rimontare fino alla nona posizione. Purtroppo un problema con la moto mi ha fatto perdere due posizioni nel finale di manche ma in generale stavo bene. In gara due con la mia RM-Z450WS sono partito meglio ed ho sentito che ero in grado di battagliare con i migliori. Però non ho guidato con sufficiente fiducia su questa pista e non ho potuto spingere quanto avrei potuto. Ho terminato nono ma so che sarei potuto arrivare più avanti e quindi continuerò a lavorare perché una cosa del genere non si ripeta. Voglio battermi con quei ragazzi come ho fatto in Lettonia, e spero che possa riuscirci la settimana prossima in Francia.”

JTECH SUZUKI VALENTI
 

La squadra italiana, ancora priva del pilota di MX2, Giuseppe Tropepe, affronta la trasferta tedesca con il solo Ken De Dycker a difendere l'onore del team gestito da Inler Aldini e Gabriele Rinaldi. Continua il lavoro di messa a punto sulla moto del gigante belga, che questa volta riesce ad esprimersi al meglio, centrando il miglior risultato stagionale, con un diciassettesimo posto assoluto, frutto di due belle manche disputate con grande tenacia.
 

MXGP 9 KEN DE DYCKER 16°-17°
 

Ottimo fine settimana per Ken De Dycker quello appena trascorso in Germania sulla pista di Teutschenthal. Il belga ha ottenuto ottimi risultati, dando costante prova di progredire in sella alla RM-Z450 gestita dal team JTech. Accreditato del diciottesimo tempo nelle prove cronometrate del sabato, Ken è partito discretamente nella gara di qualifica, occupando dal primo giro la diciassettesima posizione ma è incappato in una caduta che lo ha retrocesso all'ultimo posto, da dove ha rimontato fino alla trentunesima finale. Partito diciottesimo in gara uno, ha dato vita ad un'entusiasmante rimonta, che lo ha portato ad occupare la dodicesima piazza, prima che un guaio ai freni gli facesse perdere posizioni, relegandolo al sedicesimo posto finale. In gara due la partenza non è stata delle migliori e De Dycker ha curvato fuori dai trenta, passando sul traguardo del primo giro ventisettesimo. Gara tutta in salita quindi per lui, che però da grande lottatore qual'è, ha spinto con decisione fino al traguardo, ottenendo un diciassettesimo posto finale che premia i suoi sforzi.  Con i nove punti raccolti oggi, Ken sale al venticinquesimo posto in classifica iridata.


MX2 223 GIUSEPPE TROPEPE DNS
 

Previsto per il prossimo fine settimana il rientro in gara del giovane calabrese, che a causa della frattura di una clavicola è stato costretto a saltare tre Gran Premi. Sulla pista francese di Erneè, Giuseppe tornerà ad affrontare i rivali della MX2.


EMX HONDA 150 

In Germania si è disputata anche la prima prova della serie europea riservata alle moto Honda 150. Il Campionato, che si articola su cinque Gran Premi vede iscritti 22 piloti, provenienti da ben dodici paesi diversi, incluso il Giappone. A vincere l'italiano Andrea Adamo, che ha dominato il weekend, con due primi posti conquistati nelle due gare del sabato e della domenica, restando al comando per l'intera durata delle due manche. Sul secondo gradino del podio il portoghese Luis Outerio, che si è piazzato due volte alle spalle del siciliano, mentre terzo in entrambe le frazioni ha concluso lo svedese Nordström Graaf. Lo spettacolo offerto dai giovanissimi piloti a cavallo delle loro piccole Honda a quattro tempi tornerà tra poco più di un mese, in Portogallo, per il secondo round che avrà luogo ad inizio luglio.
 

ANDREA ADAMO #10 1st.-1st.

“Ho fatto un’ottima gara ed ho lavorato duramente. Sono molto felice; ho vinto il mio primo GP ed è stato spettacolare! Ringrazio tutti i miei sponsor, il mio team, la mia famiglia ed Axo che mi ha messo a disposizione dell’ottimo materiale; ho apprezzato in modo particolare il lavoro di sviluppo fatto sui nuovi stivali, con i quali mi trovo davvero a mio agio.”

photo credits:  Davide Messora

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la funzionalità e per garantirti un'esperienza di navigazione sempre ottimale. Se continui a visitare questo sito, acconsenti al loro utilizzo. Cookie policy
OK